Quinta settimana di gravidanza

cercare una gravidanza

Durante la quinta settimana di gravidanza il miracolo della vita è protagonista di notevoli progressi. Gli organi vitali dell’embrione si stanno sviluppando velocemente ed anche placenta e cordone ombelicale cominciano le loro funzioni fondamentali per la salute e lo sviluppo del bimbo.

La donna comincia ad avvertire maggiormente i classici sintomi della gestazione, tuttavia non ha ancora cambiamenti visibili dall’esterno.

Sviluppo del bambino nella quinta settimana di gravidanza.

Nella quinta settimana di gravidanza l’embrione comincia a prendere forma. La sua struttura assume le sembianze di un girino con un’estremità rigonfia e la parte opposta allungata.

La parte rigonfia è la sede del cervello e per buona parte della gravidanza sarà sempre più grande rispetto al resto del corpo.

La parte allungata invece è il tronco da cui prenderanno forma gli arti che cominciano già a delinearsi, anche se in maniera lieve e molto rudimentale.

Il cuore sta prendendo sempre più forma e proprio in questa settimana comincia a battere anche se non è ancora possibile sentirlo durante l’ecografia ostetrica. Questo importante evento consente all’apparato cardiocircolatorio di cominciare le sue funzioni.

Oltre all’apparato cardiocircolatorio anche un altro importante sistema comincia a funzionare: il sistema nervoso.

Il tubo neurale presente negli embrioni infatti si chiude completamente e la parte craniale del tubo si svilupperà nel cervello, mentre la parte centrale diventerà fondamentale per lo sviluppo ed il funzionamento della colonna vertebrale.

La quinta settimana di gravidanza poi è segnata anche da un altro importante evento: le cellule che formeranno la pelle, le ossa e le cartilagini cominciano a formarsi e delinearsi sempre di più. L’embrione presenta inoltre anche delle piccole sporgenze e fessure che diventeranno rispettivamente occhi ed orecchie.

Cambiamenti nel corpo della donna nella quinta settimana di gravidanza.

Il corpo della gestante non subisce ancora cambiamenti visibili dall’esterno, tuttavia all’interno del corpo le modifiche sono molto più pronunciate. L’utero ha già subito delle modifiche importanti e molto facilmente la donna ha un aumento dello stimolo di urinare.

L’incremento del valore ormonale in questo periodo è molto elevato e questo comporta il manifestarsi di sintomi classici della gestazione.

L’olfatto diventa molto più sensibile ed odori che prima per la donna erano piacevoli ora possono risultare molto fastidiosi.

Anche il senso del gusto può subire delle modifiche a causa del cambiamento ormonale, molte donne ad esempio avvertono un tipico gusto metallico in bocca che però scompare in breve tempo. Questo sintomo può essere accompagnato anche da una fastidiosa nausea che può essere attutita mangiando qualcosa di secco come cracker o grissini.

Il sintomo più comune è sicuramente la stanchezza e la sonnolenza dovute al grande lavoro che il corpo sta svolgendo ed al cambiamento ormonale molto pronunciato che farà sentire la gestante meno energica del solito.

A livello fisico la donna potrebbe notare un lieve aumento del seno, oltre ad essere anche un po’ dolente al tatto.

I cambiamenti però non si fermano solo a queste sfere, infatti la condizione psico-emotiva della donna potrebbe risentire del notevole cambiamento ormonale. Sbalzi d’umore, irritabilità, maggiore sensibilità sono del tutto normali durante la gravidanza.

 

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*