La camera dei bimbi secondo Montessori

La cameretta dei nostri bambini è un luogo davvero importante. Infatti deve essere una stanza in cui loro sentono possono esprimersi e essere se stessi.

Sarà il luogo di giochi da bambini e poi un luogo di espressione anche una volta che saranno più grandi. Insomma una stanza in cui rifugiarsi dal mondo quando se ne sente la necessità.

Ecco quindi che l’ arredamento e l’ impostazione della cameretta non è poi cosi da sottovalutare ma non è nemmeno difficile da affrontare. In questo ci viene in aiuto il famoso metodo Montessori.

L’ importante è seguire poche e semplici regole. Vediamole insieme.

  • Mobili. I mobili devono essere pochi ed essenziali e soprattutto a prova e misura di bambino. Dei scaffali bassi in cui possono arrivare, un tavolino basso con la una sedia a loro portata, un tappetto comodo e caldo per giocare per terra.
  • Giochi. I giochi non devono essere moltissimi e devono essere giusti per la loro età.
  • Libri. Mettiamo dei libri giusti per la loro età che possano sfogliare e scoprire. Mettiamoli nei scaffali bassi che possano cosi raggiungerli senza difficoltà.
  • Lettino. Il lettino è fondamentale nei primi anni di vita. I migliori per questa fase sono quelli da viaggio. Infatti questi permettono una sicurezza ma anche una certa libertà data da un’ apertura laterale che i bimbi possono utilizzare per salire e scendere dal letto senza il rischio di farsi male visto la loro altezza ridotta. L’ importante è che il materasso sia di ottima qualità.
  • Colori. Se sono un po’ grandicelli lasciate scegliere a loro i colori della stanza. Rendeteli partecipi e liberi di esprimere la loro libertà e voglia di colore. Devono sentire la loro stanza come un luogo sicuro e di libertà.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*