Il bimbo balbetta, che fare?

il bimbo balbetta

L’ apprendimento del linguaggio è una tappa fondamentale nella crescita di un bambino.

Imparando a parlare infatti il bimbo impara ad esprimere i propri pensieri ed emozioni ed impara a connettere il suo mondo con il mondo esterno e quindi ad interagire con l’ umanità.

Questo apprendimento però è una fase lunga e per alcuni bambini può essere anche un po’ più difficile di altri.

Introno i 3 anni c’è l’ apice dell’ apprendimento del linguaggio e quindi intorno a questa età è anche del tutto normale che il bimbo a volte sbagli le parole e balbetti. I bambini infatti hanno il cervello che lavoro il doppio rispetto gli adulti e quindi hanno molti più cose da esprimere e la loro foga e voglia di esprimere tutto fa si che a volte faticano a collegare tutti i loro pensieri con l’ azione del parlare. Non dobbiamo assolutamente preoccuparci di questo, è una fase del tutto normale e anzi necessaria.

Ci sono però alcune regole fondamentali per aiutare i nostri bimbi in questo apprendimento. È molto importante infatti non scoraggiarli e non sminuirli quando commettono qualche errore o balbettano. Lasciamo che si esprimano con il loro tempo anche se per dire una sola cosa impiegano alcuni minuti dobbiamo cercare di fare finta di niente e di ascoltarli. Quando sbagliano qualche parole cerchiamo di non correggerli ma facciamo in modo di ripetere la parola sbagliata in modo corretto cosi che non si sentano in errore ma comunque sentano il suono corretto. Ad esempio se il bimbo ci dice: guarda mamma un tatoe noi dovremmo rispondere si è vero un trattore.

Non c’è infatti cosa peggiore e frustrante per un bimbo di sentirsi sminuire e correggere continuamente.

Se le balbuzie continuano anche dopo i 5 anni allora è bene consultare il pediatra che valuterà la situazione e magari vi indirizzerà verso un logopedista che con semplici esercizi aiuterà il vostro bimbo ad assimilare appieno la capacità linguistica, e poi vedrete saranno dei veri chiacchieroni simpatici!

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*