I bambini ed il diritto di dire no

Molto spesso ci ritroviamo a dire ai bambini cosa fare e cosa non fare. Devi salutare, devi dire grazie, non devi correre, non devi fare cosi e molto altro.

Fa parte dell’ insegnare le buone maniere e l’ educazione certo ma bisogna fare attenzione perché esiste un filo sottile da non superare.

Infatti bisogna sempre ricordare che i bambini per quanto possano anche essere piccoli e quindi avere molte cose da imparare in realtà hanno un loro carattere ed una loro personalità e questa non va mai tappata o sovracaricata.

E’ bene insegnare loro l’ educazione ma non si può sempre imporre il nostro pensiero come ad esempio obbligarli a vestirsi di rosso se loro vogliono vestirsi di blu. Questo è un esempio stupido ma per farvi capire un po’ meglio il concetto.

E’ importante ascoltare sempre i bambini e dare a loro il diritto di dire anche di no. Dobbiamo lasciare loro esprimere se stessi, ovviamente dando i giusti mezzi per farlo ovvero senza denigrare le altre persone ed avendo sempre rispetto per gli altri.

Insegnare loro ad obbedire a regole basilari di educazione ma dall’ altra parte insegnare loro anche a saper dire no e quindi affermare il loro io interiore è estremamente importante.

Certo non è facile, nessuno afferma che lo è ma bisogna farlo.

I bambini non sono marionette e quindi devono avere i loro diritti, anche quello di dire no quando non vogliono.

Un bambino deve essere consapevole che ci sono delle regole da rispettare ma che poi ha il diritto di dire anche la sua, solo cosi potrà essere poi un adulto sicuro di se.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*