Depressione post partum

Se ne parla molto poco come se la depressione dopo il parto sia una cosa che non può succedere.

Si pensa infatti che il momento più bello per una donna, ovvero la nascita del proprio figlio, non possa che portare solo sentimenti positivi.

Cadere in depressione post partum non significa non amare il proprio figlio e nemmeno non significa non essere felici di essere diventate madri.

La depressione post partum è una malattia e una condizione dovuta al grande cambiamento ormonale che si ha dopo il parto che insieme alla stanchezza e magari alle difficoltà che si possono avere nei primi mesi, ad esempio coliche del neonato, mancanza di sonno, difficoltà nell’ allattamento o altro, possono portare ad ammalarsi di depressione.

I sintomi sono chiari e si cominciano a vedere solitamente dopo 4 – 6 settimane dal parto.

  • Scarso interesse verso le attività quotidiane.
  • Appetito esagerato oppure totalmente nullo.
  • Disturbi del sonno.
  • Stanchezza e debolezza perenne.
  • Morale e autostima a livelli molto bassi.
  • Paura di restare da sole con il bambino.
  • Pensieri molto negativi che possono toccare anche il pensiero della morte.

La depressione post partum non va assolutamente sottovalutata e deve essere curata.

In questi casi è molto importante l’ aiuto ed il sostegno del partner e dei famigliari stretti.

Non bisogna assolutamente vergognarsi o darsi delle colpe perchè è una condizione data dagli ormoni che sono ancora in fase di assestamento dopo i nove mesi di gravidanza e l’ evento del parto.

È importante chiedere aiuto e permettere alle persone che ci sono vicine di aiutarci.

È un momento della vita che passerà e anche abbastanza velocemente quindi non abbiate paura e non sentitevi troppo demoralizzate.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*