Depressione post partum: tutto quello che c’è da sapere

La depressione post partum è un problema sempre più diffuso purtroppo che può portare ad un malessere davvero molto grande nella donna e in chi le sta vicino.

Italia ben 60 milioni di donne ogni anno soffrono di depressione post partum, senza contare tutte le donne che si trovano in questa delicata situazione e magari non se ne rendono conto.

C’è poca informazione su questo argomento e questo porta molto spesso a non sapere, a minimizzare e a non seguire un trattamento specifico.

Si vive in un contesto in cui si da per scontato che l’ istinto materno arrivi nell’ immediato e che appena si vede il proprio bimbo si provi una gioia ed un amore immenso. A volte questo però non è cosi immediato e quando ciò avviene ci si sente in colpa e molto spesso non si ha nemmeno la forza di affrontare l’ argomento con qualcuno per paura di essere colpevolizzate o giudicate.

In realtà non esiste nessuna colpa. Quello che scatena la depressione post partum è una cosa che va al di la delle nostre capacità. Molti sono i fattori che la possono scatenare tenendo comunque sempre a mente che la fase post parto, ovvero il puerperio è davvero molto delicata e il corpo ha un cambiamento ormonale molto significativo.

  • Solitudine. Le mamme molto spesso dicono di sentirsi molto sole dopo il parto. La vita iniziale è completamente dedicata al bimbo mentre gli altri continuano con la loro vita di sempre si vede la propria completamente sconvolta.
  • Rapporto con la famiglia. Un rapporto negativo con la propria famiglia, in special modo con la madre, può portare alla luce molti aspetti in questa fase.
  • Rapporto con il partner. Anche il proprio compagno gioca un ruolo importante ed il suo aiuto è fondamentale.

Quali sono i sintomi?

Prima di tutto dobbiamo dirvi che questi sintomi per parlare di depressione post partum devono essere almeno 5 e presenti ogni giorno per almeno due settimane.

  • perdita d’interesse per tutte le attività del giorno
  • oscillazione del peso
  • difficoltà a dormire o si dorme troppo
  • stanchezza e fatica perenne
  • pensieri negativi e scarsa autostima
  • concentrazione molto ridotta
  • ansia a restare da sole con il bimbo
  • pensieri di morte

E’ importante rivolgersi ad uno specialista per poter cosi parlare e risolvere in maniera più veloce possibile.

Readers Comments (1)

  1. Ricetta copiata ;-)Grazie dolce fatina !

Leave a comment

Your email address will not be published.


*