Aiutiamo i bambini con i compiti: ma come?

La scuola. Questa difficile tappa che a volte mette in grande difficoltà i nostri bambini.

È un grande cambiamento per loro e a volte si rischia di vederli grandi perchè infilano il grembiule da soli, si mettono lo zaino sulle spalle e via a scuola.

In realtà sono ancora piccoli e hanno bisogno del nostro aiuto e del nostro sostegno.

Ma come possiamo aiutarli nella maniera più corretta? Vediamolo insieme.

  • Tensione. La prima regola fondamentale è quella di non creare tensione. A volte può essere anche difficile ma dobbiamo far si che il momento compiti sia sereno. Evitate grida e rimproveri. Ci vuole tanta pazienza ma creare una routine positiva è la base per costruire un’ autonomia perfetta.
  • Punizioni. Evitate le punizioni. Sono solo inutili e controproducenti.
  • No ai paragoni. Poco importa se il suo amico prende 10 e vostro figlio no. Non fate paragoni. Il compito del genitore è quello di tirare fuori il meglio dai propri figli. Paragonarlo e denigrarlo non gli farà bene.
  • Distrazioni. Quando è il momento dei compiti spegnete tutto. No alle distrazioni e fateli vedere che anche voi siete completamente dedicati a loro in quel momento se ne dovessero avere bisogno.
  • Racconti. Raccontategli di quando andavate a scuola voi. Fategli capire che li comprendete e che quello che per ora loro è difficile un giorno sarà più facile. L’ impegno è fondamentale.
  • Autonomia. Non si può pretendere che fin da subito siano autonomi in tutto. Ogni bimbo ha il suo tempo. Restiamo quindi nella stessa stanza. Fategli sentire la vostra presenza. Cosi se avranno bisogno sarete li pronti. Piano piano che le classi avanzano dategli sempre più spazio ma siate sempre pronti. Vedrete che con la vostra sicurezza diventeranno autonomi più in fretta.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*